Archivi tag: Curiosologa al supermercato

Curiosologa al Supermercato

impossibile non condividerne il pensiero!!!

“Non sono anticupcake, ritengo però che il nutrimento sia la prima fonte di salute, prima ancora delle medicine e dei medici, per stare bene è importante mangiare cose buone e sane e se conosco quello che sto mangiando faccio bene al mio corpo. Se mangio cupacake ingerisco tanto zucchero che è dannosissimo e non va bene.”
Ma, a volte, per il cervello si, fa bene anche lo zucchero… per questo è giusto equilibrare, ma questo è un’argomento che parlo nella scheda “Risparmio e alimentazione” questo è un’articolo curiosamente dedicato alle attività commerciali; dai centri  con le piazze, dal cioccolato al liquore al pistacchio… tutto controllando i prezzi e risaltando le qualità o decadendo in errori speculatori drasticamente criticati.
Dalla qualità di taluni articoli 
Alla curiosità su altri.
Dalla gratuita pubblicità della fantastica, economica e ecologica coppetta
Alle ricerche da mission impossible
Al turismo commerciale tra i viali.
Solo un piccolo assaggio di ciò che si può trovare sul blog principale nella categoria con questa tematica ma, mi raccomando, aggiornate sempre la pagina perché questa sezione è una di quelle che riempio con più frequenza!!!
Ma come sono divenuta così celebralmente malata?  Innanzitutto lavoro in un centro commerciale e la scuola più significativa l’ho avuta da alcuni clienti e colleghi poi la deformazione professionale ha fatto il resto….Tutto ha inizio con il classico obbligato risparmio, la lotta tra un equilibrio spese/stipendio penso sia un peso per tantissime famiglie Italiane. Tra spesa, affitto e bollette il mio iniziale stipendio part time era ridotto ad un’osso rosicchiato, sicuramente questo libro può essere utile per chi vuole iniziare a destreggiarsi per fare economia (e vi assicuro che ci si riesce… con estrema fatica si può).

Di seguito è possibile scaricare un file che mi è stato molto utile per mantenere in equilibrio la contabilità casalinga di quel periodo;

Ricordo che avevo (io e mio fratello) due gatti da cui non ci siamo voluti separare nonostante le ristrettezze, lui ha trovato lavoro dopo due mesetti nei quali i poveri felini si son dovuti accontentare di ogni ristrettezza ma, alla fine, ho ceduto io con carne economica ma non cestinata … daltronde i gatti son così, se non garba al loro palato il cestino è assicurato!

Cosa dice la legge al riguardo degli animali all’interno dei centri commerciali?